Poco più vasta dell'Umbria, la Corsica, con i suoi 8.681 km² di superficie, sorge dal mar Mediterraneo come una catena di aspre montagne e rientra tra le isole appartenenti alla regione geografica italiana.

 

Di forma allungata nel senso dei meridiani, misura 183 km da Capo Corso (a nord) a Capo Pertusato (a sud), mentre la larghezza massima è di 83 km.

 

Lo stretto (12 km) delle Bocche di Bonifacio la separa dalla costa settentrionale della Gallura (Sardegna). A est il promontorio più vicino sulla penisola è quello di Piombino (82 km), mentre il litorale francese (Costa Azzurra) si trova, nel punto più prossimo, a circa 170 km a nord-ovest.

Ponte genovese a tre arcate sul fiume Tavignano, presso Altiani, tuttora utilizzato.

 

Il Capo Còrso, il promontorio spesso indicato come dito di Corsica, punta diritto sul Tigullio, distante poco più di 150 km a nord. Lo sviluppo costiero è di circa 1200 km, solo 300 dei quali sono costituiti da spiagge, più frequenti sulla costa orientale, affacciata sul Mar Ligure e sul Tirreno verso l'Italia e l'Arcipelago Toscano, la cui isola più vicina è Capraia distante 31 km dal Capo Còrso. In condizioni di buona visibilità e bel tempo le montagne della Corsica sono visibili già dalle quote medio-basse delle colline che coronano il litorale italiano dalla Liguria all'Argentario.

 

La dorsale montuosa principale percorre l'isola trasversalmente, da nord-ovest a sud-est, dividendo la Corsica in due regioni, distinte in buona parte da un punto di vista geologico, con prevalenza di rocce cristalline granitiche sul versante a sud e a ponente e di rocce scistose e zone alluvionali a levante.

 

Tale divisione è ricalcata anche dalla divisione amministrativa in due dipartimenti ed ha avuto importanti conseguenze storiche.

 

Il monte Cinto (2706 m), a soli 28 km dal mare, è la cima più elevata dell'isola; sul monte Cinto vi sono dei nevai. Altri massicci montani raggiungono quote notevoli: il monte Rotondo (2625 m), il monte Padru (2390 m), il monte d'Oro (2389 m), il monte Renoso (2352 m), il monte Incudine (2134 m). Numerose altre cime spingono la loro sommità intorno ai 2000 metri. Molto montuoso è pure il Capo Còrso, con cime che superano i 1300 m. L'altitudine media dell'isola supera i 500 metri (568 m).

 

Cime maggiori (in Còrso)

 

Monte Cinto (2706 m) (Monte Cintu)

Monte Rotondo (2625 m) (Monte Ritondu)

Monte Padro (2390 m) (Monte Padru)

Monte d'Oro (2389 m) (Monte D'Oru)

Monte Renoso (2358 m) (Monte Rinosu)

Monte Incudine (2134 m) (Monte Incudine)

 

 

Corsi d'acqua (in Còrso)

 

Golo (Golu, u Golu)

Tavignano (u Tavignanu)

Rizzanese (u Rizzanese)

Taravo (u Taravu)

Gravona (a Gravona )

Fiumorbo (u Fiumorbu)

Prunelli (u Prunelli)

Liamone (u Liamone)

 

 

Laghi (in Còrso)

 

Bracca (u Braccu)

Capitello (u Capitellu)

Creno (u Crenu)

Nino (u Ninu)

 

 

Stagni litoranei (in Còrso)

 

Biguglia (u Stagnu di Biguglia)

Diana (u Stagnu di Diana)

D'Urbino (u Stagnu d'Urbinu)

Palo (u Stagnu di Palu)

 

Passi (in Còrso)

 

Col Saint-Nicolas (Bocca di San Nicolaiu)

Col de Sainte Lucie (Bocca di Santa Lucia)

Col de Teghime (Bocca di Teghime)

Col de Vergio (Bocca di Vergiu)

 

Lieu dit Tarco

Conca, 20144 - Corse du Sud - France

BV SCI n. siret 523670099

e mail - residence@concablue.com

 

Tel. 0033 495721952 

Portable 00393404166301

facebook.com/concablue